Dizionario Tecnico
 dell'Automobilismo

La grande raccolta di termini riguardanti automobili e motori

GRADO DI IRREGOLARITA'

La coppia motrice non viene erogata dal motore in maniera continua ed uniforme durante la rotazione dell'albero ma arriva al volano (cioe' alla presa di forza alla quale e' collegata la trasmissione) in maniera "pulsante". L'energia meccanica viene infatti sviluppata, all'interno di ciascun cilindro, solo durante la fase utile del ciclo (cioe' quella di espansione) mentre nelle altre tre fasi si ha addirittura un assorbimento di potenza da parte degli organi mobili (si tratta infatti di fasi "passive"). Cosi', ad esempio, in un motore monocilindrico, si avra' la trasmissione di coppia in un ciclo di soli 180° circa, dei 720° di rotazione dell'albero a gomiti durante i quali si svolge l'intero ciclo a quattro tempi. In un motore di questo tipo, nel quale la differenza tra la coppia media (della quale si puo' disporre durante due giri dell'albero) e la coppia massima (cioe' il "picco" che si raggiunge nella fase iniziale della corsa di espansione) e' considerevole, il grado di irregolarita' raggiunge un livello alto. Aumentando progressivamente il numero dei cilindri, ogni due giri dell'albero a gomiti si hanno piu' fasi utili che si susseguono e la differenza tra la coppia massima e quella media diminuisce progressivamente: il grado di irregolarita' risulta cosi sempre piu' ridotto. I motori con grado di irregolarita' considerevole richiedono l'impiego di cospicue masse volaniche per regolarizzare la rotazione dell'albero.

Messaggi del Forum collegati:

Nessun messaggio associato. Inserisci un nuovo messaggio

 
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.